isav Onlus malati SLA Abruzzo

Tipologie di esordio

–SPINALE – nella quale vengono compromessi i motoneuroni del midollo spinale. Tale forma interessa circa i due terzi dei pazienti con SLA e si presenta con sintomi legati alla debolezza muscolare e atrofia focale, in cui i sintomi iniziali possono essere distali o prossimali degli arti superiori e inferiori. A poco a poco gli arti atrofici possono sviluppare spasticità, che colpisce l’abilità manuale e l’andatura.

–BULBARE – nei casi in cui la lesione è legata ai motoneuroni del tronco cerebrale/bulbare (in un terzo dei pazienti SLA). In tal caso la malattia presenta disartria e disfagia per solidi o liquidi ed i sintomi agli arti, nella stragrande maggioranza dei casi, si verificano entro i primi 2 anni.

–Deambulazione pareto-spastica: associata a degenerazione del primo motoneurone, il paziente può accusare difficoltà a camminare e sensazione di rigidità agli arti inferiori; la spasticità è l’abnorme incremento della tensione muscolare.

Facebook
Twitter
Email
Print